Sabato, 18 novembre 2017
Contatto |  Mappa del sito |  Ricerca
Home » F.A.Q. » La reazione della Chiesa Ortodossa
La falsa dichiarazione asserente che " Vassula è scomunicata " è stata finalmente smentita
La notizia riguardante Vassula accusata di scomunica, è stata pubblicata nel Marzo 2011 sul sito internet, dal titolo fuorviante www.infovassula.ch dato dalla sua autrice Maria Laura Pio Cafaro.

La falsa dichiarazione è stata anche diffusamente pubblicata e fatta circolare soprattutto attraverso i mezzi di comunicazione della Chiesa, mettendo in discussione, in tal modo, l’onore e la reputazione di Vassula Rydén e della Fondazione per La Vera Vita in Dio.

A seguito dei procedimenti legali avvenuti davanti al Tribunale Civile del Belgio, Maria Laura Pio Cafaro ha ora rilasciato, con scuse, la seguente ritrattazione:

RITRATTAZIONE FORMALE:
Il documento del Patriarcato non è un decreto di scumunica della Signora Rydén.

 
Tra il 24 Marzo e il 14 Aprile 2011, questo sito ha divulgato informazioni pubblicate da diversi siti ortodossi secondo i quali il documento del Patriarcato di Costantinopoli datato 16 Marzo 2011 era una scomunica formale della Signora Rydén. Questa informazione è stata provata essere non vera. E’ stato soltanto il 14 Aprile 2011 che sono venuta a conoscenza delle argomentazioni di natura canonica che mettevano in discussione questa interprestazione del testo in quanto il documento non sembrava essere il risultato della procedura canonica necessaria per una scomunica formale. Pertanto ho immediatamente rettificato l’articolo. Sono profondamente dispiaciuta per questo errore poiché la mia intenzione è sempre quella di dare corrette informazioni.

Maria Laura Pio – 27 febbraio 2012.

Questa ritrattazione e queste scuse sono state richieste e ottenute per il grave danno arrecato alla reputazione e all’integrità di Vassula Rydén e alla Fondazione de La Vera Vita in Dio causato dalle dichiarazioni diffamatorie e menzognere pubblicate da Maria Laura Pio Cafaro e da coloro che hanno altresì fuorviato i loro lettori e ascoltatori in egual modo, in particolare:

- Mgr. Denis Lecompte, Coordinatore nazionale de "Pastorale, Nouvelles Croyances et Dérives sectaires", France;

- Padre François-Marie Dermine, Italia, nel suo programma: Carismatici, sensitivi e medium su Radio Maria a diffusione mondiale;

- M. Roland Noé, redattore capo del sito internet Kath.net in Germania;

- i giornali svedesi Kyrkans Tidning e Världen Idag;

- ed altre persone e organizzazioni di cui non siamo ancora informati.

Le dichiarazioni di Mons. Lecompte e di Padre Francois-Marie Dermine sono state ampiamente pubblicate con ripercussioni negli ambienti clericali, in modo particolare nella Chiesa Cattolica Romana fino al livello delle Conferenze Episcopali Nazionali.
Avendo in modo così grave ingannato un pubblico mondiale e di conseguenza danneggiato la loro propria credibilità, tutte queste persone sono invitate ad imitare l’azione di Maria Laura Pio Cafaro pubblicando le loro scuse verso il loro pubblico e i loro lettori.

La presente dichiarazione chiarificatrice è emessa e pubblicata dalla Fondazione per La Vera Vita in Dio per conto di Vassula Rydén.

FONDAZIONE PER LA VERA VITA IN DIO

Ginevra, Aprile 2012

Altri articoli della medesima Rubrica :
1. Annuncio del Patriarcato Ecumenico